Progettazione di interni

Oltre agli interventi organici e che interessano la struttura della nostra abitazione, è altrettanto importante pensare a come organizzare e progettare gli spazi interni dove viviamo. Mai come in quest'ultimo periodo abbiamo scoperto il valore e l'importanza che la casa ha ogni giorno sulla nostra vita, sia sul piano emotivo sia sul piano organizzativo e lavorativo. Per questo la figura dell'interior designer, che negli ultimi anni aveva già conquistato il mercato, si rivela ora ancora più cruciale e fondamentale.

Progettazione interni

Progettazione interni di una casa: le prime cose da fare

Ancora prima di rivolgersi a uno studio di progettazioni di interni, è innanzitutto necessario saper individuare quali siano le nostre necessità: forse, costretti a passare più tempo del solito a casa, ci siamo resi conto che gli arredi che abbiamo al momento non sono funzionali all'organizzazione della nostra vita lavorativa e magari desideriamo la progettazione di un home office comodo e piacevole per poter lavorare in smart working con serenità. Oppure potremmo accorgerci di avere bisogno di una cucina più ampia, o ancora di una stanza in più, magari ricavabile da un ambiente molto ampio.

Iniziamo perciò a porci delle domande:

  • Quanti ambienti voglio ottenere (una cucina, uno studio, più stanze da letto, magari anche una piccola lavanderia, un bagno padronale e uno di servizio oppure un ampio open space)?
  • Quali sono le dimensioni che desidero per ogni ambiente? Questa domanda è importante per sapere come distribuire all'interno della metratura dell'immobile gli spazi;
  • Qual è lo stile di arredo che desidero per la mia casa (industrial, shabby, minimal, country e così via)?
  • E come voglio che siano organizzati gli arredi (mobili a incasso o cabina armadio, sanitari sospesi, scaffali in cartongesso e così via)?
  • Come voglio che sia organizzata l'impiantistica della casa (pannelli solari, riscaldamento a pavimento, climatizzazione e così via)?

Per pensare a un progetto il più possibile realizzabile secondo i nostri desideri, è necessario possedere una planimetria che riporti fedelmente la distribuzione attuale degli spazi della casa.

A questo punto, è necessario effettuare una ricerca per individuare gli studi di progettazione di interni che più corrispondono ai nostri gusti: può essere utile in questo caso leggere le recensioni di altri utenti o guardare qualche video o gallery di foto "prima e dopo" che sono spesso presenti sui loro siti web. Una volta selezionato un numero definito di interior designer, si può richiedere un preventivo gratuito per valutare se il lavoro desiderato corrisponda effettivamente al budget stabilito o si debba invece rivedere qualcosa o, ancora meglio, ci sia spazio per qualche altro lavoro aggiuntivo, come ad esempio un contemporaneo impianto elettrico domotico.

Progettazione d'arredo: come presentare un'idea

Esistono programmi online come planner 3d gratuiti e a pagamento intuitivi e per i quali non è necessario essere professionisti del settore: possono già aiutarci molto nella prodettazione dell'arredo, nel capire se le nostre idee corrispondano a quello che vogliamo davvero realizzare, perché ci permettono di ricreare un'anteprima 3d realistica degli spazi. Sarà poi premura dell'interior designer incaricato utilizzare i propri strumenti professionali per trasformare le nostre idee in progetti concreti.

In generale, pensare a un lavoro preciso e fedele agli spazi effettivi dell'immobile aiuta il progettista nel proprio lavoro e diventa una garanzia per lo stesso cliente per una realizzazione di un progetto di design di interni fedele alle proprie aspettative e che trasformi in realtà la casa dei nostri sogni.

Come definire il budget in maniera ottimale

Dopo aver definito i propri bisogni, è necessario mettere in conto che i costi non riguarderanno quindi solo l'organizzazione degli spazi della casa ma anche il tipo di arredo desiderato. Una cucina comporta spesso costi importanti non solo a livello di impianti ed elettrodomestici ma anche per i mobili e le relative finiture scelte per gli stessi, che possono far oscillare anche di molto i prezzi. Lo stesso discorso può valere per i sanitari per il bagno o per il tipo di riscaldamento scelto per la casa.

È tuttavia importante informarsi anche su tutte le agevolazioni fiscali previste nell'arco del 2021, che possono alleggerire notevolmente i nostri investimenti. In questo caso è importante informarsi sul Bonus ristrutturazioni, sul Bonus mobili, sull'Ecobonus e sul Superbonus 110%, tra i tanti. Per approfondire e capire se si hanno i requisiti necessari all'ottenimento delle detrazioni previste, bisogna fare riferimento alla Legge di Bilancio 2021.