Bim cos'è a cosa serve?

Il Bim, acronimo di Building Information Modeling, è una metodologia progettuale che contiene tutte le informazioni dell’edificio che si sta disegnando e mette in relazione tutte le attività e le persone che concorrono alla realizzazione di un edificio. Il Bim serve a ottimizzare i costi di costruzione e i tempi realizzativi, infatti, oltre alle informazioni grafiche è possibile affiancare informazioni di tipo tecnico come l’isolamento acustico di una parete o la trasmittanza termica di una finestra oppure ancora aspetti di carattere economico necessari a quantificare il costo dell’oper. Gli aspetti manutentivi piuttosto che gli interventi programmabili nel corso della vita dell’immobile.

Il BIM è quindi un sistema che integra in un unico modello diverse informazioni tecniche. La vera innovazione portata dal Building Information Modeling sta nella sua capacità di garantire la validità dei dati inseriti. Questi si integrano anche con altre piattaforma informatiche grazie alla predisposizione del BIM, quindi la validità del dato viene garantita da questi diversi passaggi automatizzati. Un progetto Bim prevede che in un unico file vi siano: il progetto architettonico dell’edificio in 3D, le strutture, gli aspetti energetici e i vari impianti.

BIM - Building Information Modeling

QUALI SONO I VANTAGGI?

Il metodo Bim definisce e pianifica tutte le fasi di costruzione nei minimi dettagli, sino al più piccolo particolare costruttivo consento la riduzione o azzeramento degli imprevisti di cantiere, il contenimento dei materiali costruttivi di scarto, la riduzione dei tempi di realizzazione perche programmati, il rispetto dei costi in preventivo, la verifica, individuazione e correzione preliminare di eventuali incongruenze, ad esempio, tra il progetto architettonico e la progettazione strutturale o impiantistica.